Presentare un progetto

Vi sono i bandi relativi ai progetti di Deployment, dove possono partecipare solo le organizzazioni già certificate e i bandi per i progetti di Capacity Building e Technical Assistance rivolti alle organizzazioni non certificate per partecipare a progetti di rafforzamento delle competenze sul settore umanitario e degli standard di gestione dei volontari richiesti. Esistono due differenti bandi (“call for proposals”) che vengono periodicamente pubblicati sulla pagina ufficiale di EACEA

decoration ball light green one
decoration ball yellow one
decoration ball purple two

Capacity Building e Technical Assistance

Nell’ambito dell’iniziativa EU Aid Volunteers, l'Unione europea sostiene azioni volte a potenziare la capacità delle organizzazioni di invio (con sede negli Stati membri) e di accoglienza (organizzazioni non-UE) al fine di migliorarne la preparazione, la risposta locale alle crisi umanitarie e la corretta gestione dei volontari dell'UE. Le azioni di Technical Assistance e Capacity Building rispondono alle necessità di rafforzamento di competenze individuate nelle organizzazioni europee e locali per ottenere la certificazione EU Aid Volunteers.

Con un minimo di un bando all’anno, EACEA dispone dei fondi dedicati attraverso una “call for proposal” destinata a potenziali organizzazioni di invio e di accoglienza per il rafforzamento degli standard richiesti dalla certificazione e dell’implementazione di azioni nel settore umanitario. Le Linee guida dedicate contengono le informazioni dettagliate sugli obiettivi della call, i criteri di ammissibilità, i dettagli sul budget e le tempistiche. Vedi esempio qui. Per poter inviare la propria candidatura è necessaria la creazione di un consorzio di organizzazioni partner con le quali fare la propria proposta. Ognuna delle organizzazioni deve essere munita di un PIC. La partnership deve essere transnazionale e coinvolgere:

  • Almeno 3 organizzazioni di nazioni differenti, solo Stati membri, nel caso dei Technical Assistance.
  • Almeno 2 organizzazioni di invio di due diversi Stati membri e 2 organizzazioni di accoglienza da due diversi Paesi nel caso di progetti di Capacity Building.

Il capofila del progetto deve avere esperienza nel settore umanitario (oltre ad almeno un partner europeo e un’organizzazione di accoglienza nel caso di progetti di Capacity Building) e nella gestione di volontari da almeno 3 anni. L’esperienza di 3 anni nella gestione dei volontari può essere dimostrata anche da uno dei partner di progetto.

L’intero pacchetto della call for proposal può essere scaricato dal sito web di EACEA ed è costituito da:

  • Modulo di domanda (eForm).
  • Budget dettagliato/Scomposizione indicativa/Capacità operativa/Capacità finanziaria.
  • Dichiarazione d’onore (firmata solo dall’organizzazione leader del consorzio).
  • Mandato.

Come per la certificazione, bisogna creare e completare l’e-Form online nel quale vengono allegati i documenti richiesti. Tutti i documenti devono essere completati in una delle lingue ufficiali dell’UE compresa da tutti i membri del consorzio.

decoration ball orange two

L'e-Form è composto da sette diverse parti

Chiudi

Apri

Parte A e B

Informazioni che riguardano l’organizzazione leader, i partner e il loro ruolo nel progetto

Parte C

Descrizione del progetto (tempistiche, budget e riassunto del progetto)

Parte D

Rilevanza del progetto (obiettivi, analisi dei bisogni, metodologia, problemi e identificazione delle soluzioni, indicatori di genere, età e resilienza)

Parte E

Qualità della progettazione e dell'implementazione del progetto (logica di intervento, indicatori, piano di lavoro, presupposti, rischi e controllo di qualità, efficacia dei costi)

Parte F

Impatto e disseminazione

Parte G

Qualità e rilevanza del partenariato e accordi di cooperazione

Una volta inviato l’eForm si riceve automaticamente un numero di riferimento e un messaggio di notifica all'indirizzo e-mail registrato.

decoration ball orange seven
decoration ball purple five
decoration ball green seven

Deployment

Nell’ambito dell’iniziativa EU Aid Volunteers, l’Unione europea propone opportunità di volontariato nel settore umanitario che permettono una professionalizzazione e un rafforzamento delle proprie competenze oltre a contribuire ad azioni di solidarietà europea.

 

La call for proposal per il Deployment permette alle organizzazioni di invio certificate di realizzare progetti che prevedono di selezionare, formare e inviare volontari e alle organizzazioni di accoglienza di impiegarli in progetti di aiuto umanitario, migliorando la resilienza delle comunità vulnerabili colpite da disastri.

Bandi Deployment

Ogni anno EACEA apre almeno un bando dedicato ai progetti di Deployment volto a inserire volontari in azioni umanitarie che interessano contesti non UE. Le Linee guida dedicate contengono le informazioni dettagliate sugli obiettivi della call, i criteri di ammissibilità, i dettagli sul budget e le tempistiche. https://eacea.ec.europa.eu/sites/eacea-site/files/instructions_for_completing_the_application_package_2.pdf  

Per poter inviare la propria proposta progettuale è necessaria la creazione di un consorzio di organizzazioni partner. Ognuna delle organizzazioni deve essere munita di un PIC (ottenuto durante la fase di certificazione). Il progetto coinvolgerà solamente le organizzazioni certificate o che hanno inviato la propria certificazione entro la data indicata nelle linee guida. Inoltre, la partnership deve essere transnazionale e coinvolgere almeno 2 organizzazioni di invio da due diversi Stati membri e 2 organizzazioni di accoglienza. Possono inoltre partecipare al consorzio organizzazioni associate che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi di progetto senza inviare direttamente i volontari.

Solo le organizzazioni di invio possono essere capofila del consorzio al momento della presentazione della proposta di progetto. L’intero pacchetto della call for proposal può essere scaricato dal sito web di EACEA ed è costituito da:

  • Modulo di domanda (eForm).
  • Budget dettagliato/Scomposizione indicativa/Capacità operativa/Capacità finanziaria.
  • Dichiarazione d’onore (firmata solo dall’organizzazione leader del consorzio).
  • Mandato.

Tutti i documenti devono essere completati in una delle lingue ufficiali dell’UE compresa da tutti i membri del consorzio. I volontari possono essere inviati solo nei Paesi terzi presenti nella lista indicativa stilata e pubblicata da EACEA prima di ogni Call for proposal mentre non possono svolgere attività di volontariato in Paesi con situazioni di conflitto armato in corso. Tra le attività eleggibili dal progetto di Deployment si può prevedere un periodo di apprendistato per i volontari junior presso l’organizzazione di invio.

Fra le attività finanziate: progetti di selezione, preparazione e, se previsto, invio di volontari in Paesi terzi; azioni volte a rafforzare le capacità delle organizzazioni che ne sono parte per sfruttare sinergie e complementarietà con la totalità delle operazioni finanziate dall’Unione Europea; attività di promozione e comunicazione dei principi dell’Unione Europea; altre opportunità di formazione

decoration ball green six
decoration ball orange six
decoration ball purple four

Creare Partnership

L’Iniziativa EU Aid Volunteers prevede il finanziamento di progetti di Deployment, Capacity Building e Technical Assistance solo a consorzi di organizzazioni di invio e/o di accoglienza al fine di rafforzare le competenze e capacità delle organizzazioni coinvolte e assicurare una efficiente realizzazione delle attività del progetto

L’eleggibilità delle organizzazioni all’interno di un consorzio dipende dal progetto a cui ci si sta presentando. Ai progetti di Deployment possono partecipare:

  • Organizzazioni di invio e di accoglienza certificate.
  • Organizzazioni di invio e di accoglienza che hanno presentato la richiesta di certificazione prima della deadline del progetto di deployment (la selezione del progetto però sarà soggetta al risultato del processo di certificazione).
  • Altre organizzazioni specializzate in qualsiasi area rilevante agli obiettivi e/o alle azioni del progetto per contribuire con le loro specifiche competenze.
  • Associati (possono non avere nessuna relazione con la Commissione).

Nel caso invece di progetti di Technical Assistance e Capacity Building, oltre ai sopraelencati partner, possono partecipare anche le organizzazioni interessate a completare il processo di certificazione.

Se sei alla ricerca di un partner per la creazione di un consorzio, consulta la lista delle organizzazioni di invio e di accoglienza già certificate sul sito web di EACEA. Una volta ottenuta la certificazione infatti, le organizzazioni vengono inserite in un database pubblicato sul sito web di EACEA e dal quale sarà possibile conoscere e stipulare eventuali partenariati tenendo conto dei requisiti e principi presenti nello standard 6.

+ 145

Già certificati al 2017

1 2 3 4 5 6 7 8 9

Scopri i nostri partners